Matteo Salvini: “Galera per chi evade le tasse”

Matteo Salvini

Sono d’accordo per la galera per chi evade: se io riduco le tasse e tu non paghi io butto la chiave, sul modello americano“.

Così Matteo Salvini, leader della Lega Nord, nel salotto di Porta a Porta, intervistato da Bruno Vespa.

A proposito, poi, delle elezioni del 4 marzo, Salvini ha detto: “Io sono abituato a metterci la faccia. Sono convinto di essere pronto e essere all’altezza per guidare il governo. Ho l’ambizione di diventare premier per i prossimi 10 anni“.

E ancora: “Le idee su come rendere l’Italia più sicura le ho e sono chiare, ma aspettiamo il voto degli italiani. Se gli italiani vorranno cambiare e sarò io il premier potrò decidere la squadra migliore, compreso il ministro degli Interni“.

Sulla polemica scoppiata dopo le parole del candidato del centrodestra alle presidenziali della Regione Lombardia, Attilio Fontana, Salvini ha detto: “Razza Bianca? Una espressione infelice, ma mi interessa il principio, e cioè che la nostra cultura è a rischio come diceva Fallaci anni fa“.

Infine, “sulla flat tax sono orgoglioso di aver stabilito un principio – ha detto Salvini – L’aliquota per me deve essere più vicina al 15 che al 23%. Sulle coperture, dove l’hanno applicata, hanno ridotto l’evasione, l’elusione e riattratto le imprese, come negli Usa di Trump“.