Matteo Salvini: “Ha vinto il centrodestra, abbiamo il diritto e il dovere di governare”

Una vittoria straordinaria che ci carica di orgoglio, gioia e responsabilità, perché milioni di italiani ci hanno chiesto di prendere per mano questo Paese per liberarlo dalla precarietà e dall’insicurezza. Gli italiani hanno premiato il futuro. Ringrazio la Lega che ha scelto di crescere e unire. Ringrazio chi mi è stato vicino, la squadra. Ringrazio i miei bimbi che sono a scuola e che hanno visto poco il papà ma che ora sanno il perché. Ringrazio i giornalisti obiettivi, pochi. Ringrazio la rete, il popolo della rete. È stata anche la vittoria dell’informazione libera, che va oltre a quello che molti giornali, telegiornali, opinionisti, sociologi, sondaggisti, avevano pronosticato, sbagliando clamorosamente tutti. La Lega è il movimento che è cresciuto più di tutti. Complimenti al Movimento Cinque Stelle. Il voto va accettato per quello che è“.

Così Matteo Salvini, il leader della Lega, ai giornalisti.

Salvini, poi, ha elencato alcune percentuali: “A Bergamo la Lega al 40%, a Treviso il 32%, nelle province piemontesi sopra il 25%, a Trento il 26%, a Imperia il 24%. A Reggio Calabria il 6%. A Sud vogliono orgoglio e non assistenza, lavoro e sicurezza. A Gela il 7%. A Cagliari l’11%. A Lucca il 21%. A Foggia il 7,5%. A Viterbo il 18,5%. A L’Aquila 18%. A Isernia il 10%. A Terni il 20%. A Macerata il 21,5%. A Potenza il 7%. A Benevento il 6%“.

Almeno 5 milioni di persone ci hanno detto vai e fai. Mi è ben chiara la responsabilità. Facciamo parte di una coalizione che continuerà a guidare la Regione Lombardia come fa da 23 anni. Abbiamo sostenuto una campagna elettorale con pochi soldi in tasca, senza giornale, senza televisione, senza banca, senza cooperative che hanno fatto soldi. Io mantengo la parola data, l’impegno preso con i 60 milioni di italiani. Con la coalizione centrodestra abbiamo il diritto e il dovere di governare il Paese. La squadra con cui ragionare è quella del centrodestra. I popoli europei con il voto italiano hanno fatto un passo in avanti verso la liberazione da vincoli e gabbie che stanno portando in Europa fame, precarietà e insicurezza. Comincia un bellissimo percorso. Abbiamo fatto più fatica di tutti ma ne ero convinto. All’interno del centrodestra penso che debbano essere tutti contenti. La coalizione ha vinto. Non commento débacle altrui. L’arroganza di Renzi e dei suoi è stata punita. E non vedo l’ora di cominciare. Ieri gli italiani ci hanno dato un mandato preciso: legge Fornero, studi settore, riforma scuola, riforma giustizia, taglio burocrazia, taglio tasse. Chi ascolta il suo popolo, fa il suo mestiere, il suo lavoro, esercita un diritto e un dovere“.

E ancora: “Sono convinto che la Lega farà in Parlamento un buon lavoro perché sono tutti amministratori locali, persone di esperienza che porteranno a Roma le necessità delle proprie comunità. Sono felice della partecipazione degli italiani. Bellissimo vedere decine di milioni di persone in fila per votare. Sono lontanissime le polemiche di questa campagna elettorale. Sono felicissimo di quello che abbiamo fatto. Il Rosario ci ha accompagnato e ci accompagnerà“.