McDonald’s, Happy Meal si cambia: niente più giochi

La decisione è maturata a seguito della petizione di due bambine che vogliono un mondo meno inquinato.

Qualcosa si muove. E la cosa che fa ben sperare in un futuro migliore è che la voglia di cambiamento arriva dal basso, ovvero dai più piccoli, da coloro che domani prenderanno in mano le redini del nostro pianeta. Si parte dalle cose piccole (ma l’importante è partire): i giochini di plastica dell’happy meal.

Tutto è cominciato poco meno di un anno fa quando le sorelle Ella e Caitlin McEwan (di nove e sette anni) hanno dato vita ad una petizione su Change.org per convincere McDonald’s e Burger King a “pensare all’ambiente” eliminando i giochini contenuti, appunto, dal più amato dei pasti delle due catene di fast food. “Ci piace mangiare da Burger King e McDonald’s – avevano scritto le ragazzine – ma i bambini giocano con i giocattoli di plastica, i quali dopo alcuni minuti vengono gettati via, arrecando danni all’ambiente e agli animali”.

Il messaggio è arrivato a destinazione: tre milioni di persone hanno firmato la petizione e dal mese prossimo nei fast food McDonald’s e Burger King della Gran Bretagna non ci saranno più sorprese nell’happy meal. E addirittura le famiglie potranno riportare indietro i giochini che hanno trovato e ricevere in cambio frutta oppure un libro.

La sperimentazione per ora coinvolgerà soltanto il Regno Unito che sarà una sorta di banco di prova per vedere se potrà essere la “strada giusta” per “allontanarci completamente dai giocattoli di plastica non biodegradabili entro il 2025” come ha dichiarato Fernando Machado, a capo del marketing di Burger King. Resta da capire se il fatto che non ci siano più le sorprese di plastica influirà sulle vendite.

Chi ben comincia…

Leggi anche: Da McDonald’s bastoncini di cetriolo al posto delle patatine fritte.

Da SaluteLab: Cancro al seno, possibile evitare la chemioterapia.