Medici rientrano dalle ferie per una operazione d’urgenza

Non solo malasanità. L’Italia degli ospedali è fatta anche di professionisti integerrimi e belle storie. L’ultima viene da Treviso, precisamente dall’ospedale Ca’ Foncello. Due medici non hanno esitato a rientrare dalle ferie per una operazione d’urgenza.

Il paziente, un 45enne trevigiano, era stato ricoverato per un adenoma ipofisario (un tumore benigno) che si stava ingrossando a grandissima velocità. L’uomo stava rischiando la vita. Così l’ospedale ha contattato il dottor Massimo Sonego e il dottor Alessandro Fiorindi, i medici più competenti in patologie ipofisarie. I due, che erano in vacanza, sono subito rientrati a Treviso per effettuare il delicato intervento chirurgico che avrebbe salvato la vita del 45enne il cui stato di salute nel frattempo era peggiorato rapidamente.

L’intervento chirurgico è stato effettuato di notte ed è durato circa 5 ore.

Ha dichiarato il dottor Sonego: “Il dott. Fiorindi ed io collaboriamo e facciamo abitualmente squadra per la terapia chirurgica della patologia ipofisaria; questo caso non era certamente consueto e semplice. Di conseguenza, pur consapevoli e certi della bravura e dell’esperienza dei colleghi, nel caso specifico ci siamo sentiti coinvolti in prima persona. Siamo certi che moltissimi altri colleghi, per altri campi della chirurgia, avrebbero certamente e senza problemi interrotto la cena con gli amici o i passatempi di un sabato estivo per fare esattamente quello che abbiamo fatto noi”.