Meloni: “Chi va con Renzi è un irresponsabile: bluff che finirà alle elezioni”

Le parole della leader di Fratelli d’Italia a Mezz’ora in più su Raitre.

Ospite di Mezz’ora in più su Raitre, il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha sottolineato che alla manifestazione di Roma del centrodestra di ieri ha chiesto “davanti a 200 mila persone di firmare tutti un ‘patto anti-inciucio’ in cui si metta nero su bianco e si formalizzi che non si è più disposti a fare patti né col Pd né col MoVimento Cinque Stelle, che sono due facce della stessa sinistra e noi la sinistra la combattiamo e non la portiamo al governo”.

La Meloni ha anche affermato di avere un buon rapporto “con Salvini, certo sul piano politico ci sono delle cose che io non ho condiviso e non ho avuto problemi a dirlo. Non ho condiviso il governo con i Cinquestelle e men che meno ho condiviso il fatto che quando si è aperta una crisi ad un certo punto si è tornato a proporre a Di Maio addirittura di fare il premier“.

Poi, a proposito dell’appello di Matteo Renzi agli esponenti di Forza Italia, Giorgia Meloni ha detto: “Escludo che qualcuno che va con Renzi sia responsabile. Chi va con Renzi oggi secondo me è un irresponsabile e non mi pare che infatti ci stia per andare nessuno di Forza Italia“.

Sono convinta che questo bluff di Renzi reggerà fin quando ci saranno le elezioni – ha aggiunto la leader di FdIRenzi è uno che di favori ne ha fatti tanti a certi poteri, quindi per forza di cose finché il dibattito rimane chiuso nel palazzo e finché lo mobilita il mainstream, Renzi è uno che pare che comanda l’Italia lui”.

“Il punto è che poi arriva il potere più forte di tutti – ha sottolineato – che è il popolo italiano e non credo che gli italiani voteranno ancora Renzi e chi capisce qualcosa di politica lo sa per questo la gente che secondo tutti sarebbe andata con Renzi non ci andando, perché tutti capiscono come finisce questa storia“.

Giorgia Meloni

Infine, la Meloni ha affermato che “per governare in un tempo come questo, ci sono intemperie tali che devi avere visione comune, gioco di squadra e una compattezza che questa maggioranza non ha. Questa maggioranza è fatta di interessi personali e di personalismi, il gallo Conte, il gallo Renzi, il gallo Di Maio…”.

“Credo che la piazza di ieri sia una piazza estremamente significativa – ha aggiunto – Il fatto che ci fossero 200mila persone con una policronia straordinaria. Un intero popolo di patrioti che vogliono vedere al governo qualcuno cui interessa difendere l’interesse nazionale italiano: la differenza tra noi e gli altri è che tra noi c’è un comune denominatore valoriale“.

Leggi anche: Isoardi confessa la sua gelosia: “Spiavo il cellulare di Salvini”.

Da SaluteLab: Allerta in Europa per la pasta italiana contaminata da insetti.