“Mi sentivo immortale, poi la scoperta…”, il racconto shock di Flavio Briatore

L’imprenditore ha parlato della malattia che lo ha colpito: “Ho rischiato grosso”.

A volte anche le persone più strane cambiano. E, in genere, solo le malattie a farle diventare più riflessive e in un certo senso sagge.

Flavio Briatore torna a far parlare di sé per via del cancro ai reni che l’ha colpito non molto tempo fa. Durante giorni come questi, in cui viene attaccato per via della sua presunta relazione con la modella Benedetta Bosi, ecco che emerge il dettaglio doloroso e dimenticato della sua vita insieme al racconto della malattia.

Briatore è tornato a far parlare di sé, quindi. Uscendo allo scoperto e spiegando le difficoltà dal momento della scoperta del cancro ai reni. Malattia che l’ha colpito non molto tempo fa. In questi giorni, per la verità, l’ex manager di Formula Uno è stato costantemente attaccato per via della sua situazione sentimentale.

Situazione che lo vede al centro del gossip per una presunta storia d’amore con una ragazza di vent’anni. La ragazza in questione è la modella Benedetta Bosi. Ma non solo la vicenda della giovane modella. Briatore è finito nell’occhio del ciclone della critica anche per via delle dichiarazioni della sua ex compagna, Elisabetta Gregoraci.

LEGGI ANCHE: Elton John shock: “Mi avevano dato solo 24 ore di vita”.

Flavio Briatore
Flavio Briatore

La showgirl calabrese infatti, dai social, ha pesantemente criticato il comportamento dell’ex compagno nella questione della relazione con la giovane modella. La Gregoraci ha ammesso che la presunta relazione tra i due la farebbe “rabbrividire“.

Polemiche che sembrerebbero essersi placate dopo l’intervista confessione dell’imprenditore che evita di parlare delle sue relazioni concentrandosi sull’argomento della sua malattia. Il racconto fatto da Flavio Briatore al Corriere della Sera sembra essere un esplicito invito alla riflessione sulle cose semplici della vita.

Un monito verso i giovani soprattutto a non perdersi nelle questioni di poco conto e a godersi la vita. Una riflessione forte sui valori della vita e sulle cose importanti che spesso per futili motivi vengono trascurate.

LEGGI ANCHE: Addio al bollo auto: nuova tassa in arrivo dall’Unione Europea.

Nello specifico, l’ex manager, raccontando la sua malattia ha dichiarato: «Ci sentiamo immortali, invece dovremmo ringraziare Dio ogni mattina soltanto perché ci facciamo la barba. Pensi che forse tutto quello che hai costruito serve fino a un certo punto. Magari è inutile».

Un Briatore riflessivo che poche volte in passato si è sentito. Ed’è probabile che la malattia lo abbia segnato davvero nel profondo. Poi nell’intervista Briatore va nel dettaglio raccontando della scoperta del cancro e delle sue sensazioni: «Mi sentivo immortale. Poi la scoperta: Avevo un cancro maligno al rene sinistro. Se non avessi fatto un controllo, tra sei mesi me la sarei vista brutta».

LEGGI ANCHE: 7 alimenti che aiutano a mantenere sani i reni.