Michela Murgia attacca Franco Battiato e scoppia la polemica

La scrittrice sarda si è poi difesa parlando di una provocazione.

La scrittrice Michela Murgia è finita negli ultimi giorni al centro di un’aspra polemica per via di un commento relativo ai testi di Franco Battiato. Nel corso di una chiacchierata in video chat con la scrittrice Chiara Valerio, ha definito i testi del cantautore siciliano, che ha compiuto 75 anni lo scorso 25 marzo, come delle “minchiate assolute”.

Il contesto e la polemica

Come poco fa accennato, la considerazione sui testi di Battiato è stata esternata dalla Murgia nel corso di una conversazione che ha preso il via parlando di opera lirica. Le due donne si sono soffermate in particolare su quelle mozartiane, focalizzandosi nello specifico sul Don Giovanni e dibattendo in merito alle abilità letterarie di Lorenzo Da Ponte, librettista del genio austriaco.

LEGGI ANCHE: Franco Battiato ha l’Alzheimer? La famiglia rompe il silenzio

Partendo da questa tematica, la Murgia ha poi specificato che, molte volte, capita che “una voce autorevole faccia apparire di spessore testi che in realtà sono fragili”. Successivamente, la scrittrice e conduttrice radiofonica sarda ha dato spazio alla sopra ricordata considerazione sui testi di Franco Battiato.

A suo dire, i testi dell’autore di brani come Up Patriots to Arms e la Cura sono “citazioni su citazioni senza nessun significato reale”. Chiara Valerio ha ribattuto sottolineando che è mistico. La Murgia, subito dopo, ha controreplicato con la frase “Non è che tutto quello che non capisci è mistico”.

Queste parole sono state accolte con forti polemiche. Tra le voci che si sono espresse in merito è possibile ricordare quella di Andrea Scanzi – che in queste settimane sta raggiungendo su Facebook dei numeri da capogiro grazie alle dirette quotidiane dedicate alla vicende che ruotano attorno alla gestione dell’emergenza Coronavirus – ma anche la rivista Rolling Stones che, in un lungo articolo firmato da Ray Banhoff, ha contestato il punto di vista della scrittrice sarda.

Come ha reagito lei? Parlando di provocazione e rivelando di adorare il cantautore siciliano. Per chiudere, a modo suo, la questione, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un immaginario dialogo del futuro incentrato sul Coronavirus e sul polverone seguito alle sue frasi.

LEGGI ANCHE: Matteo Salvini alla scrittrice Michela Murgia: “Radical chic”. E lei ha risposto così