Michele Guardì chiede scusa in diretta a Laura Forgia

Mea culpa di Michele Guardì con tanto di fiori. Il regista de “I fatti vostri” ha capito di aver esagerato e ha deciso di farsi perdonare. Scuse in diretta come in diretta era stata la ramanzina.

Signor Magalli, mi permetta. A nome del Comitato che ieri è stato un po’ briccone”. E’ con queste parole che Guardì ieri si è palesato in studio, davanti alla telecamera, per chiedere scusa a Laura Forgia e offrirle una rosa rossa in segno di pace.

L’ex prof de L’Eredità ha elegantemente ringraziato per il pensiero senza ritornare sull’accaduto, mentre Giancarlo Magalli, com’è nel su stile, non se l’è tenuta: “Mi venivano in mente altri termini, però diciamo che ‘briccone’ va bene”.

Guardì ha glissato e si è congedato rapidamente.

Ma cosa era successo? Lo ricordiamo, nella puntata di giovedì la Forgia aveva sbagliato a prendere la busta scelta dalla concorrente al telefono. Il regista l’aveva duramente rimproverata in diretta. Da lì era nato un botta e risposta abbastanza piccato fra Guardì e Magalli. Un battibecco nel quale era evidente un certo astio da parte del primo nei confronti del conduttore a causa della lite con Adriana Volpe che aveva tenuto banco nelle ultime puntate della scorsa stagione.