Migranti sbarcano in Sicilia: “Arrivati dal nulla, hanno sbeffeggiato i bagnanti”

La denuncia dell’associazione Mareamico di Agrigento. Intanto a Lampedusa proseguono gli sbarchi autonomi.

“Ieri pomeriggio intorno le 18, mentre la gente era ancora al mare, nella principale spiaggia di San Leone dal nulla è arrivato un barchino di legno, con a bordo una ventina di tunisini. Appena arrivati a riva e dopo aver salutato e sbeffeggiato i bagnanti, si sono dileguati tra la vegetazione, del retrostante boschetto. Avvisati di questo nuovo sbarco fantasma, dopo circa mezz’ora, sono arrivati gli uomini della Capitaneria di porto, della Polizia e della Guardia di Finanza, che hanno presidiato il mare della zona e le strade limitrofe, alla ricerca dei giovani (una decina sono stati fermati)”.

Così, in una nota, l’associazione Mareamico di Agrigento dopo lo sbarco del gruppo di tunisini avvenuto ieri pomeriggio, lunedì 17 settembre.

Ovviamente questo barchino di soli 5 metri con più di venti baldi giovani a bordo non può essere arrivato direttamente dalla Tunisia. Sarà stato certamente ‘accompagnato’ a poche miglia dalla costa da una barca madre“, ha affermato Mareamico.

Intanto, un barchino con una ventina di migranti è approdato direttamente nell’isola di Lampedusa. Appena sottocosta i migranti hanno raggiunto in modo autonomo la terraferma.

Leggi anche: Nave torna indietro a prendere dei ragazzini dopo tre ore di viaggio.

Da SaluteLab: 4 alimenti che fanno male alla salute.