Ministero della Salute, gli ultimi consigli sul Coronavirus per chi ha dubbi

Sintomi, numeri utili, modalità per proteggere la famiglia. Una guida pubblicata dall’Istituto superiore della sanità.

Gli ultimi consigli sul Coronavirus sono il risultato di una collaborazione tra il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie e il ministero della Salute. Il vademecum si rivolge soprattutto a coloro i quali hanno sintomi tali da sospettare un contagio da Covid-19. L’obiettivo è quello di non affollare gli ospedali, già al collasso, e di evitare che la gente esca se non per motivi di prima necessità.

Prima di tutto bisogna imparare a riconoscere i segnali. Attenzione a febbre, tosse, difficoltà respiratorie, stanchezza: questi sono tutti possibili sintomi da Coronavirus. Una raccomandazione è d’obbligo: la diagnosi va confermata da personale specializzato attraverso esami specifici.

Vademecum Coronavirus
Vademecum per il contrasto del Coronavirus con gli ultimi aggiornamenti

[wonderplugin_cond deviceinclude=”android”]

LEGGI ANCHE: Coronavirus: cosa si può fare e cosa no fino in tutta Italia fino al 3 aprile

[/wonderplugin_cond]

Nel caso si abbiano sintomi compatibili con l’epidemia in atto, non si deve uscire di casa e la prima cosa da fare è contattare il medico di base. Nel caso in cui il dottore non fosse reperibile, ci sono dei numeri verdi dedicati all’emergenza. Indicati sul sito www.salute.gov.it/nuovocoronavirus.

Niente iniziative personali, uscire di casa senza averlo concordato con i sanitari può mettere a rischio la popolazione. Invece, è opportuno salvaguardare il resto della famiglia attraverso un’accurata igiene personale.

Bisogna lavarsi frequentemente e bene le mani con acqua e sapone, qualora non fosse possibile si può usare un gel igienizzante a base alcolica. In ultimo, ma non per importanza, è bene tenere pulito l’ambiente.

lavarsi le mani

[wonderplugin_cond deviceinclude=”android”]

LEGGI ANCHE: Coronavirus, l’acqua e il sapone o l’igienizzante per le mani: cosa funziona meglio?

[/wonderplugin_cond]

Se si ha il dubbio di essere stati contagiati, gli ultimi consigli sul Coronavirus prevedono l’utilizzo della mascherina chirurgica e di rimanere a distanza di sicurezza dai familiari. Gli oggetti in comune devono essere disinfettati frequentemente.

I test sono sotto la tutela di laboratori del Servizio Sanitario Nazionale opportunamente scelti. Per qualsiasi dubbio o incertezza è meglio fare riferimento alla protezione civile, alle autorità locali e ai siti online ufficiali.