Ministro Toninelli: “L’Olanda richiami le navi ONG dalla Libia”

Le navi ONG olandesi Lifeline e Seefuchs stazionano da ore in acque libiche. In violazione del codice di condotta perché non hanno mezzi e personale adatti a salvare un gran numero di persone. E potrebbero mettere in pericolo equipaggi e naufraghi. L’Olanda le faccia rientrare“.

Così, su Twitter, Danilo Toninelli, ministro per le Infrastrutture, da cui dipende la Guardia Costiera.

L’Olanda, però, ha replicato così al Ministro: “Non si tratta di Ong olandesi, né di imbarcazioni registrate in Olanda. Anche il governo dei Paesi Bassi è preoccupato per l’attività delle Ong nell’area di ricerca e salvataggio libica, in violazione del codice di condotta. Facendo così sono strumentalizzate dal cinico modello dei trafficanti di esseri umani libici“.