Mississippi, famiglia sopravvive al tornado grazie alla safe room (VIDEO)

La casa di campagna è stata spazzata via il giorno di Pasqua.

Safe room li salva dal tornado

Sono tutti sani e salvi grazie a una safe room che funge anche da armadio. Due giorni di violente tempeste e di tornado hanno fatto più di 30 vittime e un milione di abitazioni senza elettricità. Per fortuna, questa famiglia del Mississippi è riuscita a mettersi al riparo in tempo.

«Avevamo registrato un tornado nel Mississippi che ha percorso oltre 100 miglia, un evento da record»: ha detto la meteorologa Janice Dean ai microfoni di Fox & Friends. In due giorni, le tempeste si sono spostate dal Texas al Mississippi. Poi più a est fino alla costa della Georgia, e a nord fino alla Virginia.«Questo sarà un momento difficile per i nostri amici nel sud»: ha aggiunto Dean.

Janice Dean
La meteorologa Janice Dean

LEGGI ANCHE: È morto Franco Lauro, giornalista e noto volto televisivo

La famiglia protagonista di questa storia è riuscita a entrare nella safe room pochi secondi prima che arrivasse il tornado a spazzare via tutto quanto, tutto tranne la loro stanza. Andrew Phillips e sua moglie, Amber, vivevano in quella casa da poche settimane con i loro due figli, di due anni e sei mesi. La presenza del rifugio è stato un motivo determinante per l’acquisto della proprietà.

Non è raro che le abitazioni ne siano dotate, nel cosiddetto Tornado Alley. Sono vere e proprie stanze che vengono approvate direttamente dalla FEMAFederal Emergency Management Agency.

La famiglia stava navigando su internet domenica mattina, quando Phillips, un vigile del fuoco volontario, ha iniziato a seguire le previsioni del tempo online e alla radio. Mentre il tornado si stava avvicinando, ha portato la propria famiglia al sicuro.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: addio a Giuseppe, vigile del fuoco contagiato in servizio

«Più guardo ciò che resta della nostra casa, più mi viene in mente il sepolcro in cui si trovava Gesù Cristo. Eravamo lì e Gesù ci ha protetti. Quando la tempesta è finita, siamo usciti vivi proprio come ha fatto Gesù»: ha scritto Andrew Phillips sui social. Tutti e quattro sono sopravvissuti al tornado senza riportare nemmeno un graffio.

LEGGI ANCHE: Gnocchi di patate, la ricetta perfetta.