Misterioso documento ritrovato dentro una statua di Gesù di 300 anni fa

Il messaggio scritto nel lontano 1777 era stato messo all’interno della statua di Gesù Cristo crocifisso da un prete che così decise di custodirlo come una sorta di capsula nel tempo.

Il testo, scritto in spagnolo, contiene informazioni chiave sul periodo da cui proviene: dettagli sui passatempi popolari, la situazione economica, questioni politiche e religiose, personaggi famosi e altri argomenti.

Il documento è stato firmato da Joaquin Minguez, sacerdote della cattedrale di Burgo de Osma (comune spagnolo della comunità autonoma di Castiglia e León, nell’alta valle del Duero, con oggi circa 5000 abitanti).

Il messaggio è stato recentemente portato alla luce dai dipendenti della società Da Vinci Restauro.

Oggi la statua in legno è conservata nella chiesa di Santa Agueda, che si trova nel villaggio di Sotillo de la Ribera, nella provincia settentrionale spagnola di Burgos.

Il documento, accuratamente scritto a mano su entrambi i lati di due pagine, è stato trovato quando i restauratori hanno rimosso un pezzo di stoffa usato per coprire la parte posteriore di Cristo, mostrando così la presenza di un piccolo pertugio.

Lo storico locale Efren Arroyo, emozionato per la scoperta, ha affermato: È sorprendente, perché è davvero unico trovare documenti manoscritti nascosti all’interno delle statue“.