Molestie sessuale ai danni della vicina 12enne, arrestato 40enne

Un 40enne è stato arrestato a Roma con l’accusa di adescamento, atti sessuali con minorenne e detenzione di materiale pedopornografico.

Questi reati terribili sarebbero stati commessi ai danni di una ragazzina di 12 anni, vicina di casa.

A consegnare alla giustizia l’uomo è stato il Compartimento Polizia Postale di Roma.

Le indagini hanno avuto inizio quando la mamma della minore ha sorpreso casualmente la figlia in bianchieria intima mentre si scatteva delle foto e si riprendeva con il proprio smartphone.

Gli investigatori della Polizia Postale, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, partiti da questa segnalazione, hanno accertato che la minore intratteneva da tempo un rapporto di corrispondenza tramite internet con un uomo di 40 anni, a cui inviava fotografie intime e con cui intratteneva conversazioni ‘spinte’.

Dalle indagini è anche emerso che l’uomo aveva convinto la ragazzina a salire a casa sua e ad assistere ad atti di autoerotismo dell’uomo. Inoltre, il 40enne avrebbe toccato la 12enne nelle parti intime.

La Polizia Postale ha perquisito l’uomo e ha sequestrato ogni device in cui potesse custodire traccia di quanto fatto, acquisendo così gli elementi sufficienti per arrestarlo.

L’’uomo ora si trova nel carcere di Regina Coeli.