Molestie sessuali, il regista Salvatores: “Ci sono dappertutto”

Il problema delle molestie e delle violenze sessuali “credo che esista dappertutto: nel mondo del cinema fa più notizia, ma questa cosa succede nell’università, negli ospedali, nelle scuole, negli uffici. E vorrei ricordare che a un certo punto il Parlamento italiano ha deciso di credere che Ruby era la nipote di Mubarak…”.

Così il regista premio Oscar Gabriele Salvatores, a Lucca Comics, a margine della presentazione del nuovo film ‘Il ragazzo invisibile – seconda generazione‘, parlando degli scandali nel mondo del cinema che in questi giorni hanno lambito anche Giuseppe Tornatore, accusato dalla showgirl Miriana Trevisan di averla molestata.

Accuse che il regista di Nuovo cinema paradiso ha smentito annunciando il ricorso alle vie legali.

Ben venga questo momento che permette a tante donne di prendersi un attimo di rivincita e denunciare l’abuso di potere con finalità sessuali“, ha affermato Salvatores (come si legge su Ansa.it), “ma non è un problema solo del cinema. E vorrei anche cominciare a capire dove esistono le connivenze“.