Molestie sessuali: Sylvester Stallone nei guai

Anche Sylvester Stallone dovrà rispondere dell’accusa di aggressione sessuale.

La denuncia contro l’attore è stata presentata alla fine del 2017 ma si riferisce a fatti avvenuti negli anni 90.

Greg Risling, portavoce del procuratore di Los Angeles, Jacky Lacie, ha detto: “Un caso su Sylvester Stallone è stato presentato oggi dalla polizia di Santa Monica“, ha dichiarato Greg Risling, il portavoce della procuratore di Los Angeles, Jackie Lacey, aggiungendo che “viene esaminato dalla nostra squadra specializzata in crimini sessuali“.

Come si apprende da AGI, la denuncia è stata presentata da una donna che, a novembre, aveva affermato che l’attore, oggi 71 anni, l’aveva aggredita negli anni Novanta.

L’avvocato dell’interprete di Rocky e Rambo, Martin Singer, ha detto ai giornalisti che Stallone “contesta categoricamente l’accusa ed è chiaro che questa donna ha fatto la denuncia per far pubblicare la sua storia sui media“.

Stallone avrebbe, comunque, ammesso di avere avuto una relazione con la donna durante riprese avvenute nel 1987 in Israele.

Ma non finisce qui perché il legale dell’attore ha affermato che si sta decidendo se presentare una querela per false dichiarazioni nei confronti della donna.

Non si tratta della prima denuncia del genere contro Stallone. Alla fine del 2017 una donna lo aveva denunciato, sostenendo che è stata costretta a fare sesso a tre insieme a lui e alla sua guardia del corpo, Michael De Luca, in un albergo di Las Vegas, quando aveva 16 anni, durante le riprese di Over The Top.