Mondiali 2018, Italia ripescata per l’esclusione del Perù?

Italia calcio

Una settimana fa, pochi giorni dopo la mancata qualificazione degli Azzurri ai Mondiali in Russia, abbiamo affrontato il tema della possibilità del ripescaggio.

Eventualità prevista dall’articolo 7 del regolamento ufficiale della FIFA, in caso di ritiro o di esclusione della competizione di una squadra.

Un caso remoto ma non impossibile, ricordando quanto accaduto nel 1992, quando la Jugoslavia fu esclusa dagli Europei per via della guerra e sostituita dalla Danimarca, poi vincitrice del torneo continentale.

Ebbene, c’è l’incredibile possibilità che ciò possa avvenire di nuovo e non, fortunatamente, per colpa di un conflitto ma per una proposta di legge che riguarda il Perù.

La stampa del Paese sudamericano, infatti, racconta che la squadra potrebbe rischiare l’esclusione dei Mondiali del 2018 a causa del fatto che la Federcalcio andina potrebbe passare sotto il controllo di un organismo statale, ovvero una condizione vietata dal regolamento della FIFA.

Insomma, se la proposta di legge dovesse divenire tale, Buffon & Co. sarebbero ripescati.

Inoltre, alla elementare constatazione che al posto del Perù dovrebbe esserci un’altra squadra sudamericana o la perdente dello spareggio (la Nuova Zelanda), la risposta sarebbe nella posizione dell’Italia nel ranking FIFA.

Da considerare, infine, che per i quotisti il ripescaggio azzurro non è poi così improbabile, visto che è quotato a 50 a 1.

Chissà…