Montesano in piazza senza la mascherina e la polizia lo ferma

L’attore romano a una manifestazione a cui ha partecipato anche il leader della Lega Matteo Salvini.

L’attore Enrico Montesano si è presentato oggi, martedì 13 ottobre, a Roma, in piazza Montecitorio senza la mascherina – insieme alla moglie Teresa anche lei senza – a una manifestazione organizzata in favore di Chico Forti, italiano detenuto negli Stati Uniti d’America.

Gli agenti presenti hanno invitato l’artista 75enne a inossare la mascherina. Prima Montesano ha provato ad opporsi, giustificandosi, poi ha accettato l’indicazione. Dopodiché un altro battibecco con gli agenti, prima di allontanarsi definitivamente, convinto dalla moglie.

Come riportato su Leggo.it, Montesano ha detto: «Non riesco a respirare, mi fa male! L’obbligo di un decreto ministeriale è inferiore ad una legge che impone di andare a viso scoperto. Io me la metto, così potete mandarmi a casa, sennò questo è un sequestro di persona». La moglie lo ha poi convinto a tornare a casa: «Andiamo Enrico, non ci facciamo arrestare».

Montesano si è anche fatto fotografare con il leader della Lega Matteo Salvini (come da immagine che proviene dal sito Fanpage.it) e ai cronisti presenti in piazza, sempre senza mascherina addosso, parlando delle prossime elezioni negli Stati Uniti d’America ha affermato: «In questo momento io preferisco Trump, per motivi complessi, profondi. Non perché qualcuno debba fare il tifo. Noi italiani tendiamo a dividerci».

Di recente Montesano ha criticato l’obbligatorietà della mascherina, affermando addirittura che il dispositivo è dannoso «perché respiriamo la nostra anidride carbonica».

LEGGI ANCHE: Montesano: “Sono diventato vegano, ora la mia salute va meglio”