Morgan, è il giorno dello sfratto: “Un grande dolore”

Le parole dell’artista diffuse dal suo ufficio stampa.

Oggi, martedì 25 giugno, è il giorno dello sfratto di Morgan dalla sua casa di Monza.

Il pignoramento è stato deciso dal Tribunale di Monza nel fine 2017.

Per me rappresenta un grande dolore che si aggiunge ad una vita complessa e tragica che trova un senso nella creatività ma è innegabilmente piena di ferite“.

Così il cantante, all’anagrafe Marco Castoldi, rivolgendosi alla persona che dovrà entrare nella sua casa in una conversazione Whatsapp che è stata resa nota dal suo ufficio stampa.

Io devo elaborare questa nuova sofferenza come si elabora un lutto, con forza e statura morale“, ha affermato Morgan.

La mamma dell’artista musicale, sempre in una conversazione whatsapp resa pubblica, lo ha consolato così: “So che la cosa per te ha tanti ricordi ma uno giovane come te ha anche bisogno di cose nuove. Confido in una tua maturità. Sorridi il lavoro ti va bene, hai tanta gente che ti vuole bene, sei un musicista“.

Il cantante, quindi, non è riuscito a trovare la somma necessaria per evitare lo sfratto, ovvero 200mila euro.

Leggi anche: Morgan resta a casa, rimandato lo sfratto.