Morgan Freeman accusato di molestie sessuali

Scandalo molestie a Hollywood-bis. E questa volta c’è da rimanere davvero senza parole perché non lo immagineresti mai come un molestatore: Morgan Freeman, l’ex pugile amico fedele e consigliere di Clint Eastwood in ‘Million Dollar Baby’, il paziente e solare autista di ‘A spasso con Daisy’, Red il carcerato redento de ‘Le ali della libertà’, il Nelson Mandela di ‘Invictus’.

Ad accusarlo di molestie sono state ben otto donne e lui non ha negato. Anzi, si è persino scusato.
Alla CNN le presunte vittime hanno parlato di palpeggiamenti, commenti non graditi e comportamenti inappropriati sul set di diversi film, non soltanto in privato ma spesso anche in pubblico e in presenza di telecamere.

Fra le accusatrici vi sono un’assistente di produzione della pellicola ‘Insospettabili sospetti’ (2017) che ha parlato di apprezzamenti pesanti, massaggi non richiesti e palpeggiamenti, ma anche una donna della produzione di ‘Now you see me’ (2016) che ha raccontato di commenti poco graditi da parte dell’attore.

La star hollywoodiana, da parte sua, ha fatto un mea culpa.

Mi scuso – ha detto – con chiunque si sia sentito non a proprio agio o non rispettato, questo non è mai stato il mio intento. Chiunque mi conosca o abbia lavorato con me sa che non sono una persona che offenderebbe intenzionalmente né farebbe consapevolmente sentire qualcuno non a proprio agio“.