Di cosa è morta Monica Vitti? La verità sulla sua malattia

L’attrice è scomparsa a Roma all’età di 90 anni

La grande attrice romana Monica Vitti è morta oggi, mercoledì 2 febbraio, all’età di 90 anni, dopo una lunga malattia.

La triste notizia è stata comunicata da Walter Veltroni, ex sindaco di Roma, su Twitter: “Roberto Russo, il suo compagno di questi anni, mi chiede di comunicare che Monica Vitti non c’è più. Lo faccio con grande dolore, affetto, rimpianto”.

Negli ultimi trempi si era diffusa la voce che l’attrice fosse stata ricoverata in Svizzera. In realtà, è sempre rimaasta nella Capitale, accanto al suo compagno di vita (sposato dopo 27 anni di fidanzamento).

Tra l’altro, nel 2016, lo stesso Roberto Russo, in un’intervista, spiegò: “Più volte è apparsa in rete la notizia seconda la quale mia moglie Monica sarebbe da tempo ricoverata in una clinica svizzera specializzata e non capisco come sia nata questa fake news”.

Poi, il riferimento alla malattia: “Desidero pertanto smentire questa voce che con insistenza circola, rompendo per un attimo quella riservatezza da me tenuta in questi anni. Monica ha una malattia tipo l’Alzheimer che si infiltra e sbriciola la memoria. Lei è sempre stata qui a casa a Roma con una badante e con me. È la mia presenza che fa la differenza per il dialogo che riesco a stabilire con i suoi occhi, non è vero che Monica viva isolata, fuori dalla realtà”.

L’ultima apparizione pubblica di Monica Vitti risale al lontano 2003, quando partecipò alla prima teatrale del musical Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante. Il ritiro dalle scene, invece, due anni prima, nel 2001, quando fu ricevuta al Quirinale per i David di Donatello

Sulla causa esatta del decesso, invece, non si sa nulla.

Monica Vitti, all’anagrafe Luisa Ceciarelli, è nata a Roma il 3 novembre del 1931. Nei primi anni della sua vita ha vissuto in Sicilia per via del lavoro del padre, ispettore al commercio. La notizia della sua morte ha fatto il giro del mondo.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha espresso profondo cordoglio, ricordandone “la grande ironia e lo straordinario talento: ha conquistato generazioni di italiani con il suo spirito, la sua bravura, la sua bellezza. Ha dato lustro al cinema italiano nel mondo”.

LEGGI ANCHE: Perché Monica Vitti ha scelto di ritirarsi a vita privata.