Morte 10mila galline per asfissia: sono rimaste senz’aria per molte ore

È accaduto in un’azienda agricola di Brescia. Indagato e multato il titolare.

Diecimila galline sono morte per asfissia in un’azienda agricola della Franciacorta, in provincia di Brescia.

Gli animali sono rimasti per molte ore al caldo a causa del malfunzionamento dell’impianto di areazione.

Il titolare dell’azienda agricola, stando a quanto appurato dagli investigatori, non avrebbe predispoto opportuni sistemi di allarme (come imposto dalla legge) per segnalare eventuali malfunzionamenti del sistema di areazione forzata all’interno dei capannoni che ospitavano le galline ovaiole.

L’uomo è stato indagato a piede libero e dovrà rispondere del reato di uccisione di animali, per cui è prevista la reclusione fino a due anni.

I carabinieri forestali lo hanno multato con un verbale da oltre 3mila euro.

Come riportato su BresciaToday.it, in passato l’allevatore ha dovuto affrontare situazioni simile. Ad esempio, lo scorso anno un guasto simile ha portato alla morte circa 200 galline.

Leggi anche: Le muore il cane e chiede il giorno libero ma viene licenziata.

Da SaluteLab: Possedere un cane fa bene al cuore e ti allunga la vita.