Morte Maddie McCann: la rivelazioni dell’ex di Brueckner

La donna ha parlato di una terza auto in possesso del presunto mostro.

Si fanno sempre più inquietanti i contorni della vicenda della presunta morte della piccola Maddie McCann. A rivelare nuovi dettagli in merito ci ha pensato la ex fidanzata di Christian Brueckner, sospettato per l’uccisione della piccola. La donna, che preferisce restare nell’anonimato e fortemente intenzionata a proteggere la sua famiglia, ha rilasciato un’intervista esclusiva al Mirror nei giorni scorsi.

LEGGI ANCHE: Nina Moric contro Luigi Mario Favoloso: Elena Morali ricattata

La terza auto

La donna, che ha vissuto con Brueckner in Germania – ai tempi lui gestiva un chiosco – per poi trasferirsi, sempre con lui, in Portogallo, ha confermato il possesso di una terza auto da parte del sospettato. Si tratta di una Volkswagen, la cui esistenza si aggiunge a quella di altri veicoli di cui gli inquirenti sono a conoscenza.

Nel corso della sua intervista al quotidiano inglese, la donna ha confermato il possesso da parte di Brueckner, ai tempi della fine della loro relazione, di una Jaguar e di un’altra macchina, una Volkswagen color senape di cui non ricorda il modello. Interrogata per diverse ore dalla polizia portoghese, la donna ha chiesto di parlare anche con gli inquirenti inglesi.

La sconcertante frase

“Ho un lavoro orribile da fare domani a Praia da Luz… non mi vedrai per un po'”: queste le parole che, secondo la ex di Brueckner, lui avrebbe detto il giorno prima della sparizione della piccola Maddie. no firma

A fornire dettagli sul caso non è stata solo lei: anche un’inglese, legata a Brueckner nel 2010, ha parlato di una sua reazione molto secca nel periodo in cui venivano diffusi gli identikit del presunto rapitore di Maddie e lei, per scherzo, gli chiese se avesse qualcosa a che fare con il caso. no firma

LEGGI ANCHE: “Maddie McCann è morta”: la polizia tedesca avvisa i genitori