Morto Claudio Ferretti, storico giornalista della Rai

Noto anche per essere stata una delle voci di Tutto il calcio minuto per minuto.

È morto ieri sera, all’età di 77 anni, a Roma, Claudio Ferretti, storico giornalista della Rai.

Lo ha reso noto la stessa azienda di viale Mazzini, ricordandone la competenza, la passione e la grande professionalità.

Nato a Roma il 21 aprile 1943, Ferretti entrò alla Rai come collaboratore nel 1963 e venne assunto vincendo il concorso per radiotelecronisti del 1968.

Figlio di Mario, commentatore delle leggendarie pedalate di Fausto Coppi, voce storica di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’, è stato poi tra i conduttori del Tg3 di Sandro Curzi. Tra le sue altre rubriche e trasmissioni di successo, Anni Azzurri e Telesogni.

Oltre al calcio, come inviato segue l’atletica, il pugilato e in particolare il ciclismo.

È stato anche autore con Barbara Scaramucci di un apprezzato libro sulla storia della Rai. Tra i primi ad esprimere il loro cordoglio tramite i social sono il conduttore Andrea Vianello e l’Usigrai.

«No, Claudio Ferretti. Questo no. Ho lavorato con lui, una grande voce della radio, un ideatore di Tv. Mi spiace tanto – ha scritto Vianelli su Twitter- Addio Claudio».

«Claudio Ferretti e il racconto dello sport cambiò: non solo il gesto tecnico, non solo tattica e schemi ma anche e soprattutto spettacolo, cultura, storia, etica, impegno sociale’», ha scritto sempre su Twitter l’Usigrai.

LEGGI ANCHE: Covid-19, l’annuncio del Veneto: “Zero contagi”