Morto Ezio Bosso, il musicista aveva 48 anni

L’artista soffriva di una malattia neurodegenerativa da anni.

Lutto nel mondo nella musica. È morto, all’età di 48 anni, Ezio Bosso, direttore d’orchestra, compositore e pianista torinese.

L’artista aveva una malattia neurodegenerativa da anni ma, nonostante questo, era diventato uno dei nomi più noti del panorama musicale italiana. Ne ha dato notizia il Corriere della Sera.

Bosso, dal 2011, conviveva con una malattia neurodegenerativa che gli fu diagnosticata dopo un intervento per un tumore al cervello, avvenuto nello stesso anno. I medici diagnosticarono una malattia autoimmune con effetti identici a quelli della sclerosi laterale.

Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971. Aveva detto, dalla sua casa di Bologna: «La prima cosa che farò è mettermi al sole. La seconda sarà abbracciare un albero».

Bosso aveva studiato all’Accademia di Vienna come direttore d’orchestra ma nel 2019 era stato costretto ad interrompere la sua attività come pianista a causa della malattia.