Morto il medico che ha curato i primi malati del coronavirus

L’uomo, deceduto presso l’ospedale di Jinyintan, aveva 62 anni.

Liang-Wudong

Liang Wudong, medico di 62 anni in pensione dallo scorso giugno, è deceduto questa mattina. La notizia della sua morte sta facendo il giro del mondo per un motivo molto importante, ossia il fatto che Wudong aveva messo a disposizione la sua professionalità per la cura dei pazienti infettati dal coronavirus dalla Cina.

L’uomo avrebbe contratto la malattia il 16 gennaio

Secondo fonti accreditate, l’uomo avrebbe contratto l’infezione lo scorso 16 gennaio presso l’Ospedale Provinciale Cinese di Medicina Integrata e Occidentale dell’Hubei. Due giorni dopo è stato trasferito all’ospedale di Jinyintan.

L’ex medico, che come già detto si era ritirato dall’attività professionale la scorsa estate, avrebbe lamentato dolori al torace. Secondo quanto rivelato dal Wuhan Evening Post, un controllo dettagliato avrebbe palesato un’infezione in corso.

Il dottore è stato subito messo in quarantena e, come già detto, trasferito rapidamente all’ospedale di Jinyintan. L’uomo, con alle spalle una storia sanitaria di malattie coronariche, secondo quanto riferito dai media statali cinesi si sarebbe messo a disposizione fin da subito per assistere i pazienti contagiati dal virus nella città di Wuhan, centro urbano che, nonostante i suoi oltre 11 milioni di abitanti, sembra oggi lo scenario di un film apocalittico, tra strade vuote e supermercati con gli scaffali presi d’assalto dalla popolazione che ha fatto scorte di cibo.

Sulla morte del dottor Liang stanno girando diversi rumors. Secondo uno di questi – che farebbe riferimento allo screenshot di un messaggio inviato in una chat di medici dell’ospedale dove l’uomo è deceduto – la madre avrebbe contattato la struttura sanitaria specificando che suo figlio, per via della già ricordata storia sanitaria, non avrebbe potuto essere salvato.

A quanto pare, il dottor Liang è la vittima numero 42 di un virus che, solo in Cina, ha infettato 1.300 persone. Si parla anche di casi a Chicago e di uno a Seattle. Nella serata del 24 gennaio, è arrivata dalla Francia la conferma dei primi due casi ufficiali di coronavirus di Wuhan. Si tratterebbe di pazienti ricoverati in un ospedale di Parigi e in una struttura sanitaria di Bordeaux.

Il ministro della sanità Agnes Buzyn, nel corso di una conferenza stampa ha dichiarato che si tratta dei primi due casi accertati in Europa e che molto probabilmente in Francia ne verranno registrati presto altri.

Il Mirror Online ha invece riportato che i test per rilevare l’eventuale presenza del coronavirus su 14 persone in UK si sono rivelati negativi. Nonostante questo, come riferito sempre dalla testata britannica, sono in corso controlli su altre persone.