Morto il regista Claudio Risi: ha diretto “I ragazzi della 3ª C”

Lutto nel mondo del cinema italiano.

È morto stamattina, domenica 26 aprile, in un ospedale di Roma il regista Claudio Risi, figlio di Dino e fratello di Marco, nato a Berna, in Svizzera, il 12 novembre del 1948.

Nel 1972 è aiuto regista prima di Mario Monicelli in ‘Vogliamo i colonnelli’ e poi di Carlo Di Palma in ‘Teresa la ladra’.

Dal 1974 al 1984, sara’ sempre aiuto regista del padre in una decina di film, a partire da ‘Profumo di donna’ fino a ‘Dagobert’. Sempre per il padre lavora anche come montatore per ‘Il commissario Lo Gatto’ (1986), mentre per il fratello Marci in ‘Tre mogli’ (2001).

Esordisce alla regia a metà anni ottanta con ‘Windsurf – Il vento nelle mani’ e il televisivo ‘Yesterday – Vacanze al mare’. Tra i suoi lavori più famosi le tre stagioni della serie televisiva ‘I ragazzi della 3 C’, che gli valgono per due volte (nel 1987 e nel 1988) il Telegatto per il miglior telefilm italiano.

Nel 2005 aveva firmato insieme al padre il documentario Rudolf Nureyev alla Scala e aveva poi diretti cinepanettoni come ‘Matrimonio alle Bahamas’ (2007) e ‘Matrimonio a Parigi’ (2011).

Risi, 71 anni, come si apprende da OnTvNews, è deceduto a causa di uan serie di complicazioni dopo un un infarto che lo aveva colpito circa due mesi.

LEGGI ANCHE: Lutto nel giornalismo italiano, è morto Giuletto Chiesa.