Morto il padre “complicato” di Loredana Bertè e Mia Martini

È morto, all’età di 96 anni, Giuseppe Radames Bertè, il padre di Loredana Bertè e Mia Martini.

L’uomo viveva a Cavaria con Premezzo, in provincia di Varese, dov’è sepolta Mia Martini, morta nel 1995 in un appartamento di Cardaro del Campo, mentre si trovava sola in casa, dove si era ritirata per qualche tempo per stare vicino al padre, con cui ha avuto un rapporto descritto spesso come “complicato“.

La moglie del padre delle due artiste è morta nel 2003.

Mia Martini ha cantato il rapporto con il padre in due canzoni.

La prima, ‘Padre Davvero‘, interpretata come frutto dell’amarezza della cantante per il rapporto difficile avuto con il padre.

La seconda, ‘Gli Uomini non cambiano‘, dov’è Mia Martini ha accennato a un padre poco comprensivo: “Sono stata anch’io bambina. Di mio padre innamorata . Per lui sbaglio sempre e sono. La sua figlia sgangherata. Ho provato a conquistarlo. E non ci sono mai riuscita. E ho lottato per cambiarlo. Ci vorrebbe un’altra vita“.

Dopo la morte di Mia, la sorella minore, Loredana Berté, pronunciò parole molto dure contro il genitore, accusato di essere stato la causa di molti problemi in famiglia e di avere maltrattato e picchiato la moglie.

Giuseppe, però, negò le accuse.