Morto senzatetto in Sardegna, qualche giorno prima era stato picchiato dal branco

È successo ad Arzachena.

Un senzatetto di 54 anni, di origine marocchina, malato da tempo, è morto lo scorso 23 dicembre ad Arzachena, in Sardegna. A quanto pare a causa di un arresto cardiaco.

Si chiamava Abdullah Beqeawi ma era noto con il nome di Filippo Cannone.

Tuttavia, è stata aperta un’inchiesta da parte della Procura di Tempio. Al vaglio la posizione di alcuni ragazzi, tra cui anche minorenni, che nei giorni precedenti il decesso avrebbero picchiato il clochard, riprendendo la scena anche con uno smartphone. Scopo degli inquirenti è capire se ci sia un nesso tra il decesso e le percosse subite.

Nel video, come riportato su Galluraoggi.it, si vede un ragazzo che sferra un calcio da dietro contro la schiena del clochard che poi arranca.

Al momento è esclusa l’ipotesi di riesumazione della salma anche perché il 54enne è stato già seppellito in Marocco. Massimo riserbo da parte della Procura. I cinque giovani, comunque, non risultano indagati.

LEGGI ANCHE: Scontro frontale tra due auto, morta una 20enne.