Muore all’ospedale ma nessuno avverte il marito: lo scopre il giorno dopo

Davvero triste quanto successo all’ospedale di Vercelli, in Piemonte.

Un uomo è andato a trovare la moglie, ha scoperto che è morto il giorno prima e lui non ne sapeva nulla.

A fare la terribile scoperta è stato il 92enne Federico Reina, originario di Santhià, comune della provincia di Vercelli.

L’uomo, recandosi nel reparto di Neurologia, ha trovato vuoto il letto dove si trovava sua moglie, la 87enne Teresina Antoniotti.

A quanto si apprende da Fanpage.it, il personale non era riuscito a mettersi in contatto con i familiari dopo la morte della donna e nessuno, quindi, ha potuto dare la notizia né al marito né ai nipoti di Teresina.

Naturalmente, per l’uomo – popolare partigiano vercellese – è stato terribile sapere della morte della consorte in questo modo.

L’ASL di Vercelli, una volta che la notizia è stata diffusa dalla stampa, ha pubblicato un comunicato oggi, martedì 20 febbraio, ovvero ben due settimane dopo l’accaduto:

Porgiamo le nostre condoglianze alla famiglia. Siamo addolorati per questo inescusabile errore e stiamo adottando i provvedimenti ritenuti adeguati alla gravità dello stesso. Il dottor Coppo e i suoi collaboratori di neurologia restano a disposizione dei loro pazienti con la consueta cura e competenza“.