Muore cane antidroga, gli spacciatori scrivono una lettera commossa

È successo a Thiene, in provincia di Vicenza.

Una lettera di addio a Rocky, il pastore tedesco antidroga della polizia locale di Thiene, nel Vicentino, che per anni ha lavorato assieme agli agenti alla ricerca di stupefacenti.

La missiva, in forma anonima, è stata scritta per la sua morte da alcune persone vicine agli ambienti della droga.  La lettera, ha fatt sapere la Polizia locale, è stata ritrovata questa mattina nell’area ex Nordera.

«Saremo criminali, spacciatori, delinquenti, ma anche noi abbiamo sentimenti – si legge nel foglio -. Un cane non può avere alcuna colpa e quello che è successo dispiace pure a noi. Magari avete pensato che avessimo stappato una bottiglia ma non è così. Ciao Agenti, Buona Caccia. Ciao Rocky».

LEGGI ANCHE: Latitante da 17 anni, è stato scovato in una caverna grazie ai droni.

Allegato al messaggio, un sacchetto contenente marijuana e hashish come ‘garanzia’ della ‘provenienza’ del biglietto di saluto.

Come riportato su IlGazzettino.it, a rinvenire il biglietto, intorno alle 7 di stamattina – martedì 19 novembre – è stato un agente che si apprestava a cominciare il turno di lavoro.

LEGGI ANCHE: Riceveva foto e video di cani da tutto il mondo: morta di cancro bimba di 8 anni

Rocky è morto all’età di 3 anni per una torsione allo stomaco: una sindrome ad insorgenza acuta, imprevedibile e gravissima che, se non riconosciuta e risolta, può essere fatale.

La lettera degli spacciatori ha commosso perfino i vigili urbani, che per anni hanno lavorato assieme al fedele Rocky.

LEGGI ANCHE: Torsione dello stomaco del cane: come riconoscere e come agire.