Musulmano brucia i vestiti e distrugge i trucchi della moglie

In provincia di La Spezia, in Liguria, un uomo ha dato fuoco ai vestiti della moglie, ha distrutto i suoi trucchi e li ha gettati nella spazzatura.

Protagonista negativa di questa vicenda è un uomo di religione musulmana, indagato per maltrattamenti in famiglia.

L’uomo ha tormentato la moglie – come si apprende da IlGiornale.it – per via di trucchi e abiti non confacenti all’Islam.

La vittima, una 20enne marocchina, residente nel comune di Rocchetta Vara, insieme al marito, più anziano di qualche anno.

Davanti al giudice per le indagini preliminari, Mario De Bellis, la donna ha raccontato che il marito le ha strappato dalle mani un trousse con rossetti e fondotinta e l’ha gettata tra i rifiuti. In un altro momento, l’uomo ha bruciato gli abiti della moglie, perché inadatti a una donna musulmana.

E non finisce qui: perché l’uomo avrebbe vietato alla donna di dissentire su qualsiasi sua opinione e l’avrebbe costretta a compire atti sessuali contro la sua volontà.

La marocchina, pertanto, ha deciso di sporgere denuncia e i Carabinieri stanno indagando.

Ora la donna si trova in una struttura protetta.