Nadia Toffa, la denuncia di Taffo: “Stanno usando il nostro nome per post meschini”

Sui social media messaggi stupidi per commentare la morte della conduttrice delle Iene.

Stanno usando il nostro nome per post meschini circa la morte di #NadiaToffa. Non è opera nostra, seguiranno denunce“.

Così la pagina Taffo Funeral Service, molto famosa sui social media per come ironizza sulla morte.

Tuttavia, non è ironia ma pura cattiveria quella di alcuni hater che, usando il nome dell’impresa funebre romana, hanno scelto di ironizzare sul decesso della conduttrice delle Iene, avvenuto stamattina in un ospedale di Brescia.

Benvenuta in famiglia Nadia Taffo” ha scritto un utente – di cui Taffo ha pubblicato nome e cognome e foto – e un altro: “VENDO protesi odontoiatrica in ceramica causa cessata attività. No perditempo. Citofonare Taffo“.

Si tratta di un odio insensato nei confronti di una donna che ha combattuto con coraggio la malattia, mostrando sempre il lato positivo di sé e donando sorrisi. Gente a cui Facebook & Co. dovrebbero togliere la possibilità di utilizzare i social media per sempre.

Leggi anche: Nadia Toffa, tanti i messaggi di cordoglio: da Mattarella alla Santarelli.