Nadia Toffa, parla l’autore delle Iene: “Forse vittima di una Terra dei Fuochi del Nord”

Alessandro Migliaccio intervistato dal Mattino di Napoli. Ecco cos’ha detto.

Nadia Toffa? “Una donna eccezionale, professionista straordinaria“. Così, intervistato dal Mattino, Alessandro Migliaccio, giornalista d’inchiesta napoletano e autore delle Iene dal 2001.

Migliaccio ha ricordato in particolare i servizi della Toffa sulla Terra dei Fuochi e il cancro: “Era molto coinvolta, spesso in auto – quando spegnevo la telecamera – mentre tornavamo si sfogava e si incazzava per tutte quelle persone ammalate, per i bambini con poche speranze di vita perché il mostro, come lo chiamava, li stava uccidendo“.

E ancora: “Le dissi che secondo me respiravano un’aria piena di veleni e lei replicò ‘vieni da me a Brescia e il veleno te lo faccio sentire io nell’aria della mia città“, ragione per cui, secondo Migliaccio, forse la Toffa “potrebbe essere vittima di una Terra dei fuochi del Nord“.

Il giornalista napoletano ha sottolineato che la Toffa aveva soltanto una missione: “doveva aiutare il prossimo“. Inoltre, “Nadia non era una persona comune, ma assai speciale. Se entravi nella sua vita, ci restavi per sempre”.

Leggi anche: Nadia Toffa, tanti messaggi di cordoglio: da Mattarella alla Santarelli (con polemica).