Napoli, 24enne abusata alla stazione: fermati tre giovani

Napoli, 24enne abusata alla stazione: fermati tre giovani

Tre giovani fra i 18 e i 20 anni sono stati fermati dalla Polizia di Stato per gli abusi commessi ieri pomeriggio – martedì 5 marzo –  su una 24enne nell’ascensore della stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, comune della città metropolitana di Napoli.

I tre dovranno rispondere dell’accusa di violenza sessuale di gruppo: sono italiani e sono stati identificati grazie alla descrizione fornita dalla vittima che, nel frattempo, è stata dimessa dalla clinica Villa Betania ed è tornata a casa.

A lanciare l’allarme al personale della Ferrovia sono stati alcuni viaggiatori dopo aver notato la ragazza su una panchina della Stazione Circumvesuviana di piazza Trento e Trieste.

Alcuni testimoni hanno raccontato che la ragazza “piangeva e diceva al cellulare alla madre che era stata violentata“.

La giovane donna è stata soccorsa dalla Polizia, trovata con gli abiti lacerati.

L’aggressione sarebbe avvenuta intorno alle 18, quando alla stazione c’era molta gente ma nessuno si sarebbe accordo quanto successo all’interno di uno degli ascensori che portano ai binari della linea ferroviaria che collega Napoli a diversi comuni dell’hinterland.

Giorgio Zinna, sindaco di San Giorgio a Cremano, su Facebook ha affermato: “È fondamentale sapere che la nostra città oggi si sveglia consapevole che i mostri esistono, ma che qui vengono immediatamente presi e buttati in cella. La nostra città, come tutte, può essere colpita da balordi che agiscono contro l’essere umano, ma si sappia che qui non ci si ferma mai finché chi delinque non viene punito. Un caldo e commosso grazie va a tutti gli uomini che nella notte hanno lavorato per darci un buon risveglio“.