Nave Diciotti attraccata a Trapani, furioso Matteo Salvini

diciotti

La nave Diciotti della Guardia Costiera, con a bordo 67 migranti, soccorsi 4 giorni fa dal cargo Vos Thalassa, è attraccata al porto di Trapani, in Sicilia.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha fatto sapere che “nel frattempo proseguono gli accertamenti giudiziari volti a verificare le responsabilità dei facinorisi che hanno messo a repentaglio la vita dell’equipaggio del Vos Thalassa“.

Il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha invece fatto affermato che “io non autorizzo nessuno a scendere. La Diciotti sarà tenuta bloccata per tutto il tempo necessario per fare chiarezza […] Non voglio farmi prendere in giro. Finché non c’è chiarezza su quanto accaduto io non autorizzo nessuno a scendere dalla Diciotti: se qualcuno lo fa al posto mio se ne assumerà la responsabilità. O hanno mentito gli armatori denunciando aggressioni che non ci sono state e allora devono pagare o l’aggressione c’è stata e allora i responsabili devono andare in galera“.

Si è appreso, comunque, che 2 dei 67 migranti a bordo sono stati denunciati dalla Polizia salita a bordo per violenza, minacce e dirottamento. Si tratta di un ghanese e di un sudanese.

Foto: archivio.