“Nel pesce c’è il mercurio”, Ministero della Salute ritira tranci di pesce spada surgelato

L’allerta alimentare.

L’avviso è stato pubblicato sul sito del Ministero della Salute. Il richiamo riguarda tutto il territorio nazionale e nello specifico interessa il lotto 200-7297598 dei tranci di pesce spada surgelato a marchio ‘Acquario’, venduto in cartone da 6,40 chilogrammi con scadenza minima del 27.01.2022 ma prodotto in Portogallo nello stabilimento di Av Fwerreira De Castro n 73 Guidoes 4745 – 251 Trofa.

Il prodotto è commercializzato in Italia dall’azienda Acquario Alimenti Surgelati di Petrucci Paolo e Maurizio,Ciampino Via Lucrezia Romana, 89.

Il motivo del richiamo: una concentrazione di mercurio sopra i limiti consentiti. Se vi imbattete nel cartone, non consumate il prodotto e riportatelo al punto vendita.

Il Ministero della Salute invita chiunque abbia acquistato il pesce dei lotto specificato a non consumarlo ma di restituirlo al punto vendita.

«Il prodotto non deve essere assolutamente consumato – ha affermato Giuseppe D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti – consiglia a chiunque avesse acquistato questi prodotti è invitato a non consumarli e a consegnarli al rivenditore o al Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della ASL locale. Tuttavia l’autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti».

LEGGI ANCHE: Il virologo Burioni: “Abbiamo una data per il vaccino anti Covid-19”