Neonata con febbre a 40, il pediatra non la visita. Ecco perché

Mom check the temperature of sleeping baby

Questa storia incredibile arriva da Teramo. Protagonisti una mamma preoccupata, una neonata di due mesi malata e un pediatra a corto di tempo.

Come riporta il ‘Messaggero’, la piccola non stava bene. La mamma, quindi, chiama il pediatra di famiglia che le dice di passare in ambulatorio il giorno seguente.

La mattina dopo – ha raccontato la donna – aveva però quasi 40 di febbre. Subito le ho messo la supposta di Tachipirina. A quel punto ho chiamato il pediatra per dirgli che non sarei potuta andare in studio e gli ho chiesto se poteva passare lui a casa. I bambini hanno due mesi (la donna è mamma di due gemelli, ndr). Con una febbre così alta come potevo farli uscire di casa? Ma il pediatra mi ha risposto che gli avrei dovuto mettere la Tachipirina. Lui non aveva tempo per venire, né posto per inserirci”.

A qual punto la mamma si rivolge ad un pediatra privato e a pagamento di Bellante che ha scoperto che entrambi i piccoli hanno la bronchiolite. Da quel giorno il medico privato, che ha prescritto una cura antibiotica, sta seguendo personalmente entrambi i neonati.

I genitori dei gemellini hanno annunciato un esposto all’Ordine dei medici.