Neonata trovata morta tra i rifiuti

Macabro ritrovamento a Ostra, comune di 6.800 abitanti della provincia di Ancona.

Il cadavere di una neonata è stato scoperto in una ditta di trattamento rifiuti su un nastro trasportare.

Una volta che un operaio macedone si è accorto della presenza della corpicino ha immediatamente bloccato l’attività e dato l’allarme.

Sul luogo del ritrovamento i Carabinieri di Senigallia.

Il magistrato di turno ha aperto un fascicolo per infanticidio e ha disposto l’autopsia.

L’ipotesi più accreditata al momento è che la bambina, di pelle bianca, sia stata abbandonata poco dopo la nascita in un cassonnetto e poi l’azienda ha raccolto i rifiuti.

La neonata aveva parte del cordone ombelicale ancora attaccato.

La ditta si occupa della raccolta dei rifiuti a Ostra, Fabiano e Castelpiano.