Nessuno va alla sua festa di compleanno e la nonna si sfoga sui social. Quello che succede è incredibile

I nostri figli non possono giocare con qualcuno che non è uguale a loro”. E’ questa la risposta shock che ha ricevuto una mamma americana il giorno del compleanno del proprio figlioletto.

Lui è Gerald Hamilton, ha 9 anni e vive nell’Indiana. Non è “uguale” ai suoi coetanei perché a causa di 5 interventi di espansione cranica, ha qualche difficoltà nell’apprendimento.

Questo, però, non gli impedisce di essere un bambino che come i suoi coetanei ama giocare, adora i supereroi e non vede l’ora che arrivi la sua festa di compleanno per mangiare la torta con i compagni di classe e scartare i regali.

Compagni che non si sono presentati alla festa. La mamma di Gerald li aveva invitati e quasi la metà di loro aveva confermato la presenza. Ma il giorno della festa, Gerald si è ritrovato da solo davanti alla torta.

La mamma ha fatto un giro di telefonate per chiedere spiegazioni e ha dovuto ascoltare quella terribile risposta.
Ma la storia ha un lieto fine davvero inaspettato. La nonna, amareggiata per l’accaduto, si è sfogata sul suo profilo Facebook raccontando la triste vicenda, ed è accaduto l’impensabile: migliaia di sconosciuti hanno usato il social per fare gli auguri al piccolo Gerald.

Non solo. Il post è diventato virale e il ragazzino è stato invitato nel palazzo del Municipio per festeggiare il suo compleanno giocando con un cane poliziotto, mangiando dolci e caramelle, e ricevendo tantissimi regali.