Nicola Zingaretti: il suo capo di gabinetto multato per una grigliata con gli amici

Albino Ruberti è stato multato con una somma di 400 euro.

Per Albino Ruberti, capo gabinetto del Presidente del Lazio Nicola Zingaretti, è scattata la multa per la mancata osservanza delle disposizioni governative di distanziamento sociale finalizzate al contenimento del contagio da Coronavirus. La colpa? Aver organizzato una grigliata con degli amici.

Il fatto risale al primo maggio

Il fatto appena descritto risale allo scorso 1° maggio, giorno in cui Ruberti è stato fermato per essere andato contro alle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio del 25 marzo 2020, testo che mette in primo piano la possibilità di allontanarsi dal proprio domicilio solo per motivi di lavoro, pe ragioni legate alla salute o per fare la spesa alimentare.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: mascherine non obbligatorie per i bambini sotto ai 6 anni

La multa, pari a 400 euro, è stata elevata grazie alla segnalazione di un cittadino, un vicino di casa della persona presso il cui domicilio si stava svolgendo la grigliata. L’uomo aveva notato un insolito via vai e la presenza di persone sconosciute, tra i quali anche Ruberti.

Il vicino non ci ha pensato due volte e ha contattato le Forze dell’Ordine, che sono intervenute sul posto. Non appena gli agenti sono giunti presso l’appartamento di Via Macerata – strada del quartiere romano del Pigneto – sono scattate diverse multe.

Alla vista degli agenti, Ruberti ha dichiarato di trovarsi a un pranzo di lavoro. Il capo di gabinetto del Presidente della Regione Lazio ha affermato di aver vissuto dall’inizio del mese di marzo in Regione e di aver approfittato dalle festa nazionale per dedicare all’incontro l’ora di pranzo, con l’intenzione di tornare poi a casa dai suoi familiari.

Le reazioni politiche sono presto arrivate. Tra queste è possibile citare il commento di Daniele Giannini, consigliere del Carroccio nella giunta laziale che, facendo un paragone con il famoso caso dell’aperitivo di Nicola Zingaretti, ha parlato di “irresponsabilità made in PD che raddoppia”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, 40enne tenta il suicidio: “Non ho più soldi per le bollette”