Niente animali nei circhi: approvata la legge

Stop alla presenza di animali nei circhi. Una delle più sentite battaglie della Lega Antivivisezione è ora legge. Il provvedimento, infatti, è parte integrante della legge per il riordino del settore spettacolo e alle deleghe in materia al governo appena passata alla Camera con 235 voti favorevoli, 13 contrari e 122 astenuti.

Tuttavia le associazioni animaliste gioiscono a metà. Infatti nella legge non si parla di “eliminazione” come era stato proposto all’inizio dell’iter, bensì di un “graduale superamento” dell’impiego di animali nei circhi e negli spettacoli itineranti che partirà già dall’anno prossimo.

Il timore, infatti, è che qualche furbetto continui a servirsi degli animali nei propri spettacoli. Timore fondato, come si evince da una dichiarazione della senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi all’indomani dell’approvazione in Senato.

Il testo lo dice chiaro, si incentivano i circhi che sostituiranno gli spettacoli con animali con quelli di circo moderno, ma allo stesso tempo non penalizziamo un settore che è anche parte della nostra tradizione. Il messaggio comunque è di promuovere attività diverse da quelle che impiegano animali“.

Vigileremo perché il ‘superamento’ sia effettivo e perché ‘graduale’ non diventi il pretesto per lasciar tutto com’è a tempo indeterminato” ha dichiarato invece Michela Vittoria Brambilla, presidente del Movimento animalista.