Niente consegne, postino conserva oltre 500 chilogrammi di posta

Un postino di 56 anni è stato denunciato dopo che la polizia ha trovato più di mezza tonnellata di posta all’interno della sua casa e del suo garage.

L’uomo, di origine napoletana, negli ultimi 8 anni non ha consegnato posta di vario tipo: lettere, plichi e pubblicità.

Si è trattato del più ingente sequestro di materiale postale mai effettuato in Italia.

La Polizia ha trovato di tutto: pubblicità elettorale del 2010, pagine bianche del 2013 – 2014, plichi ancora sigillati, comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate, bollette telefoniche e della luce, multe, comunicazioni della RAI, ecc.

Tutto materiale che risalirebbe al periodo 2010 – 2017.

L’uomo è stato individuato dopo che i volontari dell’Ecocentro di Breganze, comune di poco più di 8mila abitanti della provincia di Vicenza, hanno scoperto 25 cassette di colore giallo di proprietà di Poste italiane, contenenti invii postali, provenienti dallo sgombero di un garage in quella località, che precedentemente aveva usato il 56enne.

Di conseguenza, sono stati avviati gli accertamenti da part della Polizia Postale di Venezia che ha individuato, nel più breve tempo possibile, l’autore della sottrazione e della distrazione del materiale in attesa di essere consegnato.

In totale, i poliziotti hanno rinvenuto 572,67 kg di materiale cartaceo in 43 cassette postali.

Alla fine, tutto il materiale è stato sequestrato e depositato nei locali di una struttura di Poste Italiane di Vicenza, con la promessa che presto la posta sarà recapitata ai legittimi destinatari.