Nina Moric rinviata a giudizio: definì ‘viado’ Belen Rodriguez

Tutto rimandato al prossimo 17 aprile. Nina Moric è stata, infatti, rinviata a giudizio per aver diffamato Belen Rodriguez.

I fatti risalgono al 2015 quando la modella croata definì ‘viado’ la showgirl argentina. Non contenta, la Moric aveva rincarato la dose poco dopo durante un intervento radiofonico a ‘La Zanzara’ di Radio24.

L’ho chiamata viados, eccome. E’ un viado e basta, lo ho detto e te lo confermo anche. Anzi mi scuso coi viados per averli paragonati a Belen Rodriguez” aveva detto in radio.
Ma non si era fermata lì.

Lo sa bene lei cosa ha fatto nella vita – aveva aggiunto – lo sa cosa ha fatto con mio figlio (nato dalla relazione con Fabrizio Corona, ndr). Non è una bella persona come voi tutti pensate. Quando era con mio figlio girava per casa nuda, Carlos ha avuto gli incubi da quando aveva cinque anni, lei mi minacciava di morte e di portarmi via mio figlio, ma stiamo scherzando? Deve stare zitta, è una strega cattiva e prima o poi verrà fuori”.

Ovviamente la Rodriguez non se l’era tenuta e aveva presentato denuncia. La showgirl argentina si è costituita parte civile.