Noemi Letizia shock: “Dopo la vicenda Berlusconi volevo farla finita”

Le parole dell’ex ‘Papi girl’ mentre è protagonista di un reality show.

Parla la ‘papi girl’ per eccellenza. Quella vera. Quella originale. Quella che ha ispirato migliaia di articoli di giornale, di libri, di casi internazionali. Quella che ha fatto separare Silvio Berlusconi e Veronica Lario.

Quella che è probabilmente una delle tante cause della sua caduta politica. Quella intorno a cui gira un grandissimo numero di misteri legate ai genitori. Quello che ha avuto un uomo con cui poi si è lasciato e l’ha sostituito con un altro da un momento all’altro. Quella che se la confronti con quando era minorenne, oggi sembra con un viso molto più grande rispetto alla sua età. Quella che è diventata intanto pure mamma.

Stiamo parlando di Noemi Letizia, tornata agli onori delle cronache dopo le ultime dichiarazioni, che, viste a distanza di tempo, mettono ancora paura, dal momento che raccontano la storia di una ragazza che avrebbe vissuto tutta una serie di situazioni da minorenne e, il giorno dopo essere diventata maggiorenne, si è ritrovata al centro di un’onda mediatica che non era solo gossip, ma anche politica, religione e morale. Una storia da manuale la sua, avvenuta ormai più di dieci anni fa, ma che con gli occhiali della storia è necessario osservare con un’ulteriore distanza per capire se – soldi a parte – valeva la pena tutto questo.

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto Anna Oxa?

Noemi Letizia qualche anno fa.

Oggi la ventottenne usa la sua scandalosa storia per sponsorizzare il reality di cui è protagonista, The Real Housewives di Napoli su RealTime. E racconta: «Ho deciso di fare questo reality, per mostrare a tutti chi sono veramente. Per troppo tempo ho seguito un copione scritto da altri, da sanguisughe che si fingevano interessate alla mia carriera professionale, a finti consiglieri che poi spiattellavano bugie alla stampa. E poi dalla famiglia del mio ex marito, che voleva plasmarmi a modo suo».

E ancora: «Ho trascorso mesi chiusa in casa, senza uscire, senza mangiare, senza voler vedere gente perché non mi fidavo più di nessuno… L’unica cosa che riuscivo a fare era piangere. Volevo morire, sparire per sempre, farla finita… Ho subito un bullismo mediatico che non auguro neanche al mio peggior nemico. Anoressia, e poi un ritorno della depressione, che iniziai a conoscere quando avevo appena dieci anni quando persi tragicamente mio fratello. Annegavo nel dolore, alternavo periodi di leggerezza a periodi di buio totale».

In tutto ciò Noemi Letizia non parla di Ruby “rubacuori”, che per la sua sfrontatezza mise ombra alla sua storia. Adesso la sua vita è cambiata. È il tempo della tv. Speriamo che le cose vadano meglio.

LEGGI ANCHE: Coop assume, nuove opportunità lavorative.