Nomade cucina e mangia un gatto. Il video shock

La zingara ha cotto il gatto e se l’è mangiato“.

È questa la denuncia dei residenti della stazione di Giulianova, comune di 23mila abitanti della provincia di Teramo, in Abruzzo.

Come si legge sia su Leggo.it che sul Messaggero.it, nell’articolo a firma di Francesco Marcozzi, un video è stato consegnato ai carabinieri, con cui si denuncia che “sono spariti tutti i felini nella zona vicino a quella casa abbandonata“.

“Non credevano ai loro occhi i militari dell’Arma – si legge nell’articolo – anche se i contorni del video spesso sono risultati sfumati. Ma la lettera che ha accompagnato il video non si presta a nessun tipo di equivoco, anzi. Le immagini riguardano, una donna, un’anziana nomade nota in città, la quale, sistematasi nel giardino di un’abitazione di proprietà, lasciata in abbandono, a ridosso della stazione ferroviaria, è intenta a cuocere un animale all’interno di una pentola contenente dell’acqua e, secondo la denuncia fatta da quelli che hanno inoltrato il video ai carabinieri, l’animale in questione sarebbe un gatto“.

I militari hanno, quindi, deciso di chiamare in caserma la donna, già nota e oggetto di perquisizioni personale ma non è stata ancora rintracciata.

Al contempo, i carabinieri hanno individuato chi ha inviato il filmato che ne avrebbe confermato l’autenticità, realizzato con immagini fornite da un amico che ha ripreso la scena, sottolineando che “da tempo nella zona non si è visto più un gatto“.

Leggi l’articolo integrale.