Non depositano i regali del matrimonio, il Fisco multa una coppia

A difendere Nicola e Giulia c’è anche Giorgia Meloni.

Ti sposi, ricevi dei regali in denaro, pensi di potere coprire tutte le spese e vivere i tuoi primi giorni di felicità accanto alle persone che ami. Nulla di più falso quando non pensi che il rischio della tua vita è il Fisco.

È quello che è capitato a Nicola e Giulia, che per il loro matrimonio hanno ricevuto il classico “regalo in busta” – un modo per coprire le spese della cerimonia e della cena – e invece hanno ricevuto un controllo fiscale.

In totale la coppia ha ricevuto 9mila euro ma per la Guardia di Finanza quei regali sono strumento per nascondere addirittura degli stipendi occulti.

Il sospetto contro i due è di non avere depositato subito il giorno dopo il matrimonio gli assegni – come se dovesse essere il primo pensiero – dimostrando che quel denaro era figlio della festa. I due hanno spiegato: «Non siamo stati in grado di fornire prove sufficienti. Ed è arrivata la sanzione di 4 mila euro. Come se fossimo evasori». E ironicamente dicono: «La prossima volta solo argenteria. Molto meglio». E forse sarebbe stato meglio davvero così.

La storia è stata raccontata anche da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, sui suoi social network. Per l’esattezza ha scritto: «Un altro episodio, l’ennesimo, di uno Stato maniaco che si dimostra debole con i forti, ma forte con i deboli. Basta!».

LEGGI ANCHE: Non le affittano casa perché è meridionale.