Non usare lo zenzero se hai una di queste 4 condizioni mediche

zenzero

Lo zenzero è una pianta molto nutriente ed è ampiamente usata come medicina popolare per varie ragioni.

Ciò perché i suoi componenti attivi, tra cui gingerolo e shogaol, hanno molti benefici da offrire per la salute. Questa incredibile pianta, infatti, contiene anche potenti antiossidanti e proprietà anti-infiammatorie così da renderla un rimedio naturale molto richiesto. Tuttavia, per ragioni mediche, non tutti dovrebbero consumare lo zenzero. Ecco chi:

Chi ha disturbi del sangue

Lo zenzero stimola la circolazione del sangue e, sebbene sia utile per le persone che soffrono di obesità e malattie delle arterie periferiche, può essere dannoso per chi soffre di emofilia o per cui il sangue non è in grado di coagularsi normalmente. Lo zenzero può anche interferire con i farmaci usati per trattare queste condizioni.

Chi assume determinati farmaci

Lo zenzero può interferire con gli effetti medici dell’insulina, degli anticoagulanti o dei beta-bloccanti. Lo zenzero può anche interagire negativamente con altri farmaci come gli antiacidi, i farmaci per il cuore e gli antistaminici.

zenzero

Chi è sottopeso o sta lottando contro l’anoressia

Quando si tratta di perdere peso, lo zenzero è incredibilmente utile. Non solo è pieno di fibre ma aumenta anche la secrezione di enzimi digestivi, i livelli di pH dello stomaco e sopprime l’appetito. Perciò, per chi è sottopeso, l’uso dello zenzero può portare a un’ulteriore perdita di peso.

Donne incinte

Lo zenzero può stimolare le contrazioni premature e persino il travaglio. Consumare quantità abbondanti di zenzero può anche causare l’aborto o il sanguinamento mestruale.

Come sempre, consulta il tuo medico prima di aggiungere qualcosa di nuovo nell’alimentazione.