Non vuoi annoiare i tuoi amici su Facebook? Ecco cosa non devi pubblicare

Vi sarà senz’altro capitato di imbattervi su Facebook, Twitter, Instagram, ecc. in post dei vostri contatti che vi hanno lasciati perplessi, soprattutto perché così inutili da essere noiosi.

E voi? Pubblicate cose interessanti o no?

Seguite questi consigli.

LE PERSONE SI ANNOIANO SE:

  • Pubblichi qualcosa che potrebbe interessare solo a tua madre (e forse nemmeno a lei). Condividere che non andavi in palestra da un bel po’ o che tuo figlio ha imparato a stare seduto come si deve, importa davvero a pochi (o a nessuno). Il mondo, poi, vivrà lo stesso se non sa cosa hai messo nel frullatore oggi.
  • Diventi misterioso. Un altro modo per fare innervosire i tuoi contatti su internet è dare l’impressione che sia successo qualcosa di importante ma non lo comunichi in maniera piena. Ad esempio: “Ero ad un passo dal mio sogno, ma l’Universo ha detto: ‘No’“.
  • Comunichi con i tuoi amici in maniera pubblica. Perché condividere uno status del tipo “Francesca, la tua è stata davvero una festa fantastica”, se puoi mandarle un messaggio privato?
  • Pubblicare un gruppo di fotografie identiche. Così fai perdere solo tempo…
  • Rendere gelosi gli amici. Devi sapere che, quando pubblichi la foto di un biglietto aereo o di un profumo costoso appena comprato, susciti invidia e antipatia. E non usare formule del tipo: “Ragazzi, qualcuno sa dove io possa comprare una cover per il mio nuovo iPhoneX?“. Sì, la gente non è stupida.
  • Condividi troppe barzellette e citazioni. Internet funziona così: le citazioni nuove e intelligenti si diffondono molto rapidamente. Se ne condividi una, ci sono buone probabilità che la metà dei tuoi amici l’abbia già fatto… insomma, nulla di nuovo… a meno che il pensiero non sia tuo…

COSA DOVREMMO PUBBLICARE?

Prima di pubblicare una foto, fatti queste domande: se tu avessi un vero album di foto (come quelli che hanno i tuoi genitori), metteresti quella foto lì? O stamperesti la foto e la venderesti per avere un profitto? Se la risposta è no, non pubblicarla. O usa solo la modalità Storie. Ricorda che dovresti condividere solo le cose migliori.

Inoltre, se ritieni di non poter resistere alla pubblicazione di centinaia di immagini del tuo cane, ti basterà registrare un account separato e aggiungere amici che amano gli animali tanto quanto te. O perché non creare un pagina pubblica dedicata al tuo cane?

Infine, invece di pubblicare semplicemente una foto di qualsiasi cosa, raccontala brevemente. È un edificio? Qual è la sua storia e qual è il suo legame con te? È una foto con tua nonna? Ti ricordi cos’hai provato nel preciso momento in cui te l’hanno scattata?