Nonna Brigida, l’unica italiana a percepire la pensione di guerra

A Piaggine, in provincia di Salerno, la conoscono tutti.

Brigida Filomena Di Renna per tutti è zì Mnodda. È la persona più anziana del paese: 106 anni compiuti lo scorso 26 novembre. È un po’ la ‘nonnina’ di tutti.

Ma la signora Brigida, vanta anche un altro primato: è l’unica persona in Italia a percepire ancora la pensione di guerra del papà morto quando lei era poco più di una bambina. Si tratta di una pensione di reversibilità attribuita agli orfani di guerra, e categorie equiparate, della modesta cifra di 115 euro.

Ecco la sua storia. Era il 1918 quando suo padre, Francesco di Carmelo Di Renna morì nell’ospedale militare di Padula dopo aver partecipato alla Prima Guerra Mondiale in qualità di soldato del 73° battaglione M.T.,distretto militare di Campagna. Brigida non aveva ancora compiuto 7 anni.

Dieci anni dopo perse anche la madre e così diventò lei la donna di casa e la mamma della sorellina minore. Pio incontrò Nicola, si sposarono ed ebbero anche dei figli. La felicità non durò a lungo perché perse anche fratelli e sorelle, il marito e i figli.

Oggi Brigida è un esempio per i suoi compaesani: è una donna temprata dai dolori della vita e dal lavoro nei campi, ma che sa essere molto dolce soprattutto con i 5 nipoti e i 12 pronipoti. Ed è anche trisavola di 2 giovanotti.